Giuseppe “acchiappatutto”. Le tante vittorie al Campionato Mondiale della Pizza di Giuseppe Criminisi

Racalmuto è un paese siciliano di circa 7000 abitanti situato in provincia di Agrigento. Famoso per aver dato i natali a Leonardo Sciascia, è anche paese di nascita del vincitore della gara di Pizza in Pala terzo del Campionato Mondiale della Pizza 2022, Giuseppe Criminisi.  Giovane pizzaiolo, Giuseppe al Mondiale ha fatto incetta di premi dimostrandosi un pizzaiolo davvero completo: oltre al gradino più alto in Pizza in Pala è arrivato terzo (ex aequo con Domenico Vassallo) nella gara di pizza classica, ha vinto il Premio Speciale Parmigiano Reggiano ed infine ha conseguito il primo posto nel Triathlon, assegnato al professionista che ha ottenuto la somma più alta dei risultati conseguiti in almeno tre specialità di cottura.
Unknown-5.jpeg

Giuseppe, perché hai deciso di partecipare al Mondiale?

“Ho deciso di partecipare al campionato mondiale della pizza per mettermi in gioco a 360 gradi, determinato a coronare anni di studio, impegno, passione e sacrifici. La pizza in pala, insieme alla pizza classica, sono da sempre stati i miei cavalli di battaglia. La pizza in pala in particolare per me è sinonimo di croccantezza, friabilità ed allo stesso tempo scioglievole al morso e soprattutto digeribile grazie all' elevata idratazione, all’utilizzo di farine semintegrali, ai prefermenti ed al lievito madre.”
“Sono un giovane pizza chef siciliano di Racalmuto e con le mie pizze voglio raccontare i sapori ed i profumi autentici della mia terra. Sin dagli inizi del mio percorso professionale, sono stato cultore di una filosofia culinaria che vede come protagonista il mio lievito madre che, tramandato da mio nonno, è da sempre presente nei miei impasti. Ho iniziato come autodidatta, poi ho conseguito il diploma presso l’istituto alberghiero ed ho fatto della mia passione per i lievitati la mia professione!”
image005.jpg

Cos’hai provato ad essere chiamato sul gradino più alto del podio?

“Essere Campione del Mondo per me significa coronare un sogno: dopo aver vinto nei passati diverse competizioni a livello nazionale il Campionato del Mondo rappresenta oggi la mia massima aspirazione.”
image006.jpg

Raccontaci la pizza con cui hai vinto.

“La pizza che mi ha portato alla vittoria nella categoria Pizza in Pala si chiama oro di Sicilia ed è realizzata principalmente con ingredienti siciliani a km. 0: mozzarella di bufala, pesto di pistacchio, gambero rosso di Mazara, punte di asparagi alla menta, scorza di limone, bottarga di ricciola e menta glaciale artica. L’impasto è stato realizzato con un prefermento biga all’80% e ho usato farine semintegrali per accentuare profumi e gusto, enfatizzato anche dall' utilizzo del lievito madre.”
Unknown-3.jpeg
autore.jpg

di C.O.

La notte dei Maestri del Lievito Madre

Oltre quattromila persone hanno partecipato alle degustazioni della Notte del Lievito...

Olimpiadi della Vera Pizza Napoletana

Si è conclusa nella serata di mercoledì 6 luglio a Napoli la terza edizione delle...

Giuseppe “acchiappatutto”. Le tante vittorie al Campionato Mondiale della Pizza di...

Racalmuto è un paese siciliano di circa 7000 abitanti situato in provincia di...

Esiste la cucina piemontese?

Piemonte, terra di sapori che si mischiano nella storia attraverso i sentieri occitani...

Destinazione Friuli Venezia Giulia: il “green” in rete

Il Friuli Venezia Giulia è terra di confine e contaminazione, un luogo tra evidenze...