PIZZA E PASTA ITALIANA

Since 1989

PIZZA WORLD CHAMPIONSHIP

Sign up now

PIZZA E PASTA ITALIANA

Since 1989

PIZZA WORLD CHAMPIONSHIP

Sign up now

Mensile di Pizza, Pasta, Enogastronomia e Cultura

Pizza e Pasta italiana

The magazine born in 1989 is most renown worldwide by professionals and more in general by the food service industry. More than 25 years of specialized publishing business for professionals. Browse through the online magazine – we keep the world’s professionals up-to-date and in touch: trends, products and technology news, in depth studies and surveys and special issues.

Editoriale del mese

Ci siamo lasciati alle spalle un anno molto complesso e dobbiamo essere pronti a viverne un altro anche questo ricco di problemi. Siamo molto preoccupati per la situazione del clima, per le temperature che stanno mediamente crescendo, per i ghiacci polari e montani che si sciolgono, per l'effetto serra che avvolge la terra, per gli incendi delle foreste non solo in Amazzonia, per l’aumento dell’anidride carbonica, per lo sconquassamento commerciale dovuto al balletto dei dazi fra grandi potenze che minacciano anche l’Italia; per la necessità di dotarci di passaporto e visto per andare a visitare i musei di Londra.
 
I problemi non mancano proprio e assistiamo spesso impotenti all’insipienza di tanti politici parolai che sgomitano per andare nei telegiornali, incapaci di risolvere i problemi che interessano milioni di cittadini, dalla salvaguardia del fragile territorio italiano, alla messa in sicurezza delle scuole, dagli investimenti per assicurare il lavoro a chi non ce l’ha, al miglioramento della sanità pubblica che cede di continuo spazi a quella privata, dall’ammodernamento delle infrastrutture stradali, ferroviarie, portuali e aeroportuali, alla bonifica di troppe periferie cittadine dimenticate da tempo, senza dimenticare i casi dell’ex Ilva e di altre industrie in crisi da tempo.
 
Sono comunque convinto che ciascuno deve cercare di operare al meglio al proprio livello, nel proprio ambiente di lavoro, nel luogo in cui vive: i politici nelle sedi politiche; gli imprenditori nelle loro imprese; i lavoratori nelle fabbriche e nelle aziende dove operano; gli insegnanti e gli studenti nelle scuole; ristoratori e pizzaioli nei ristoranti e nelle pizzerie. Ma non basta perché la comunità nazionale, visti i tanti problemi presenti e non risolti, per funzionare al meglio ha bisogno del contributo di tutti che si esplica nel conoscere meglio ciò che succede attorno a noi, nella partecipazione alla vita associativa e alle elezioni sia locali che nazionali. Ciascuno di noi è persona libera, le idee di tutti vanno rispettate, ma ci sono dei principi cui non si dovrebbe mai rinunciare: la legalità, la dedizione al lavoro, l’onestà, l’amore per la propria comunità sia locale che nazionale. Con i problemi che abbiamo davanti, non possiamo lavarci le mani, non possiamo più girarci dall’altra parte, dobbiamo offrire il nostro contributo per garantire un Paese migliore, più ospitale, più solidale, più onesto, con meno parole e più fatti.

I turisti d’ogni parte del mondo amano l’Italia, i suoi mari, i suoi monti, le sue città d’arte, la sua cucina, se lo vogliamo, se ci impegniamo, ce ne saranno sempre di più, contribuendo ad aumentare il lavoro e i posti di lavoro, con una sicura crescita del benessere per tutti.
autore.jpg

di Giampiero Rorato

Magazine's Official App

The magazine's official app offers an advanced way of interacting with content by accessing ever-new multimedia content such as videos, galleries, data sheets and much more. Find out what the world is behind, or rather to the side of the magazine!