PIZZA E PASTA ITALIANA

Dal 1989

PIZZA E PASTA ITALIANA

Dal 1989

Mensile di Pizza, Pasta, Enogastronomia e Cultura

Pizza e Pasta italiana

La rivista nata nel 1989, è la più conosciuta al mondo nel settore specifico e più generalmente nel settore Ristorazione con pizza e Ristorazione classica. Oltre 25 anni di editoria specializzata per operatori del settore. Sfoglia la rivista online: tutto quello che succede nel mondo pizza, e non solo, viene riportato con precisi reportage, rubriche e redazionali.

Editoriale del Mese

Tutto ha un prezzo: un paio di scarpe, un cellulare, il carburante, una cena, le utenze di luce e gas. Per ciascuna di tali cose – sia che si tratti di un prodotto, sia che siamo in presenza di un servizio – il prezzo finale è dato dalla somma dei costi dei singoli elementi che in esso sono inclusi. Per capire cosa intendo, basta prendere una bolletta della luce: il costo della materia prima è solo una voce e, spesso, neppure la più importante; accanto a essa, troviamo – a mo’ di esempio – gli oneri di trasporto, le spese per la gestione degli impianti e ovviamente il contributo versato allo Stato. Nel caso di una cena, invece, il prezzo finale sarà dato dalle materie prime, dai costi di ammortamento degli investimenti (dall’acquisto dei piatti alle spese sostenute per l’affitto o per l’acquisto delle mura), dai costi del personale e, ovviamente, da quelli di luce e gas che comprendono, a loro volta, le voci già elencate in precedenza.

A questo elenco apparentemente infinito, si aggiunge, però, ancora un altro costo, che è forse il più importante di tutti: il valore. Quanto siamo disposti a pagare per un prodotto davvero buono? E per uno genuino? Per uno che racconta un territorio? Quanto siamo disposti a spendere per un prodotto “made in Italy”? E per una Dop? Qual è il prezzo giusto per un’eccellenza agroalimentare? Ecco, la risposta a queste domande è ciò che significa “valore” e, soprattutto, “dare valore”, che è il passo fondamentale che ciascun imprenditore deve compiere per avere un’impresa sana.

Di questo (e molto altro) parliamo nel numero di Pizza e Pasta Italiana che ci accompagna lungo tutto il mese di febbraio, quello con “un giorno in più”. Un numero che si apre con un articolo che sembra essere “fuori contesto” o, come si diceva a scuola, “fuori traccia” ma che invece è esattamente la premessa necessaria a ciò di cui dissertiamo, perché si chiede: quanto ci costa questo clima di guerra nel quale siamo immersi? E perché ha senso costruire la pace, non solo dal punto di vista sociale ma anche da quello economico? Perché “come tutti gli uomini, vogliamo realizzare un piccolo, minuscolo, ma evidente miracolo” (Luis Sepùlveda, Incontro d’amore in un paese in guerra).
 
nio
autore.jpg

di Antonio Puzzi

App Ufficiale della Rivista

La app ufficiale della rivista propone un modo evoluto di interagire con i contenuti accedendo a contenuti multimediali sempre nuovi come video, gallery, schede tecniche e molto altro ancora. Scoprite che mondo sta dietro, o meglio, a lato della rivista!